29-In evidenza…


In evidenza…

(non cancelliamo gli eventi e le notizie già “superati”)

***

1973 – 2017

44° ANNIVERSARIO DELLA TENTATA STRAGE FASCISTA A CASCINA DEL SOLE DI BOLLATE

NELLA NOTTE TRA IL 28 FEBBRAIO E IL 1 MARZO 1973 I FASCISTI DEL GRUPPO “LA FENICE” COLLOCARONO 34 CANDELOTTI DI TRITOLO SOTTO I CAMION DEL MAGAZZINO COOP-CONSUMO IN VIA SILVIO PELLICO 61 A CASCINA DEL SOLE DI BOLLATE,

SOLO PER CASO NON SCOPPIARONO PROVOCANDO UNA STRAGE TRA CAMIONISTI, MAGAZZINIERI E RESIDENTI NELLE VICINANZE

PRESSO LA SALA MOSTRE DELLA BIBLIOTECA DI BOLLATE CENTRO

MOSTRA DI FOTO, ARTICOLI E VIGNETTE ANTIFASCISTE ANNI ’70

MARTEDÌ 28 FEBBRAIO 2017

ORE 18.00 – 22.45

ORE 19.30 rinfresco con la partecipazione dei compagni della RETE ANTIFASCISTA NORD-OVEST di Milano

giordanobrunomi.wordpress.com

***

laicitta18-02-17

***

DOMENICA 5 FEBBRAIO 2017 dalle ore 15 alle 18

ATENEO LIBERTARIO in viale Monza 255 Milano
(Linea Metropolitana 1 Rossa, fermata Precotto – disponibile piccolo parcheggio gratis – salone al piano terra)

GIORNATA DELLA MEMORIA ANTIFASCISTA

ORE 15.00: BRUNO SEGRE E PIERINO MARAZZANI
(16 ottobre 1943: la razzia degli ebrei romani, Gangemi editore – considerazioni sulla Shoah in Italia)

ORE 15.20: FRANCO SCHIRONE
(Pietro Bruzi: partigiano e pensatore anarchico fucilato nel febbraio 1945 a San Vittore Olona)

ORE 15.40: LIDIA TEBALDI
(Ricordi della Resistenza a Milano)

ORE 16.00: MIUCCIA GIGANTE
(Mai più lontani, Mimesis edizioni, ricordi della figlia della medaglia d’oro Vincenzo Gigante)

ORE 16.20: PIERINO MARAZZANI
(I Cosattini, una famiglia antifascista di Udine, Hoepli editore)

ORE 16.40: ANTONELLA LOCONSOLO
(La resistenza operaia antifascista alla Pirelli)

ORE 17.00: DANIELE RATTI
(Autori Vari, Un libertario in Europa, Camillo Berneri fra totalitarismi e democrazia, Biblioteca Panizzi editore)

Al termine ricco rinfresco a offerta libera allietato da musiche antifasciste e libertarie

CIRCOLO CULTURALE GIORDANO BRUNO
Viale Monza 255 Milano, telefono 349 4603 869
giordanobrunomi.wordpress.com gbrunomi@email.it

***

ALCUNE RIFLESSIONI SUL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA MORTE DEL DIPLOMATICO PONTIFICIO CESARE ORSENIGO (1946-2016), NUNZIO A BERLINO DAL 1930 AL 1946

Questo anniversario ripropone tre questioni importanti:
– la mancata scomunica del nazional-socialismo
– il sospetto avvelenamento di questo ecclesiastico, depositario di un infinità di scottanti segreti
– l’apertura degli archivi diplomatici pontifici relativi al periodo nazista

La prima questione è sempre attuale vista la costante presenza in Europa di movimenti razzisti più o meno nostalgici ma la Chiesa persiste nel non fare alcunché. I papi si limitano talora a visitare i campi di sterminio nazisti facendo discorsi generici e umanitari evitando lo scottante argomento dell’ideologia che li aveva messi in piedi.

La Chiesa rivendica il salvataggio nei suoi conventi di molti perseguitati ma evita di fare autocritica sulla rat-line che permise a migliaia di criminali nazisti di evitare i processi per i loro mostruosi crimini. Di fronte a tale inaccettabile atteggiamento elusivo non si può non pensare alle testimonianze che segnalano come molti tesori nazisti e degli Ustascia croati siano finiti nelle casse della chiesa cattolica (1). In Germania pare siano ancora in vigore privilegi e finanziamenti disposti dal concordato clerico-nazista del 1933 firmato dal cardinal Pacelli, futuro Pio XII, alla presenza dell’allora monsignor Montini, futuro Paolo VI.

La seconda questione è quella della molto opportuna morte nel 1946 del nunzio Orsenigo: sapeva troppe cose a causa della sua pluriennale nunziatura a Berlino ed in secondo luogo poteva essere personalmente accusato da sopravvissuti che avevano sollecitato il suo interessamento senza ottenerlo. Si pensi anche al preciso e concordante precedente della morte di Pio XI, alla vigilia del decennale del concordato clerico-fascista del 1929, per il quale aveva preparato un discorso critico anti-razzista ed aveva addirittura incaricato i gesuiti di preparare un enciclica antirazzista: lo scottante discorso sparisce come pure l’enciclica!

Prima o poi sarà il caso di aprire la tomba di Orsenigo e di fare qualche prelievo da affidare agli specialisti in medicina legale, come fatto in questi anni per esponenti della famiglia de’ Medici di Firenze e per gli Scaligeri di Verona (2).

La terza questione è quella dell’apertura degli archivi segreti vaticani relativi al pontificato di Pio XII: purtroppo solo qualche documento è stato mostrato agli studiosi ma il grosso rimane ancora ben celato nei sotterranei vaticani. Il papato ha molti scheletri nell’armadio da nascondere!

Recenti libri riportano testimonianze dei silenzi mistificanti di Orsenigo perfino di fronte alla deportazione e allo sterminio di migliaia di preti polacchi e “la sua gioia” per le vittorie del Reich nel 1939-1940 (3).

Rimarranno a sua eterna vergogna foto e filmati d’epoca che lo ritraggono sorridente e ossequiente di fronte a Hitler!

Infine è da ricordare tra i sospetti avvelenamenti filofascisti di quel periodo storico la morte a Milano, ufficialmente per tifo, del trentasettenne Aldobrando Medici Tornaquinci, presidente della Commissione Centrale per l’accertamento delle atrocità commesse da tedeschi e fascisti dopo il 25 luglio 1943, medaglia d’argento della Resistenza. Guarda caso risulterebbe un discendente di un ramo cadetto dei Medici di Firenze (4).

Pierino Marazzani, settembre 2016

Bibliografia:
1) “Ustascia, fuga con l’oro degli ebrei-Washinton accusa: in Vaticano sapevano ma non denunciarono i fascisti croati” Corriere della Sera, 3 giugno 1998, pagina 10
2) “Un amore avvelenato”, Medioevo, marzo 2007, pagina 8
“Morì avvelenato, ma lo si è scoperto solo ora”, BBC History, maggio 2015, pagina 45
“Complotto al veleno, così fu ucciso Cangrande” Il Giorno, 24 gennaio 2015, pagina 30
3) K.Deschner, “Con Dio e con i fascisti il Vaticano con Mussolini Franco Hitler e Pavelic”, Massari, Viterbo, 2016, pagine 133 e 135
4) vedi la sua voce biografica su Wikipedia

Pierino Marazzani, settembre 2016

***

16 ottobre 2016: segnaliamo la trasmissione

La befana non esiste!

tutti i venerdì dalle 17:30 alle 19:30, trasmissione a cura dell’Associazione Culturale Civiltà Laica.
Rassegna stampa, recensioni di libri e film, rock’n roll, interviste, informazione e controinformazione.
Sulle frequenze di Radio Galileo! Vedi il sito.
La radio si può ascoltare normalmente in Toscana e Umbria (sul sito, alla pagina apposita, sono indicate le frequenze), oppure direttamente sul sito.

***

15 ottobre 2016: segnaliamo la rivista “A rivista anarchica” che spesso pubblica articoli anticlericali. La rivista può essere letta anche sul sito www.arivista.org

***

Il primo agosto 2016 Roberto Massari (vedi il suo blog) ci ha scritto in e-mail: “Cari Amici, vi allego la copertina del nuovo libro di Deschner che ho appena mandato in libreria. Vi prego di dargli un po’ di «notorietà». Sul tema del libro (Il Vaticano e i fascismi) ho convocato un convegno a Roma il 20 settembre. Alcuni oratori, studiosi importanti dall’estero, hanno già aderito. Per l’Italia ho Giovanni Sartori e Civiltà Laica.
Se siete interessati a partecipare (sia con un intervento, sia come pubblico) vi mando altri materiali.
Posso anche anticiparvi il libro di Deschner in Pdf e poi mandarvi una copia in omaggio.
Nel caso siate interessati all’acquisto del libro per i vostri iscritti, lo potete avere a 10 euro invece di 20.
Fatemi sapere.”

Purtroppo nessuno di noi ha potuto partecipare al convegno di Roma. Il libro di Karlheinz Deschner si intitola Con Dio e con i fascisti. Il Vaticano con Mussolini, Franco, Hitler e Pavelic. Appendici su Ungheria e Slovacchia, editore Massari, collana Miraggi, 2016, prezzo di copertina euro 20,00.

***

Il Circolo ha in magazzino

i 4 volumi della vasta opera di Gianni Grana (1924-2001)

L’invenzione di dio

li mettiamo in vendita tutti insieme per

40 euro.

Chiamateci!

Scriveteci!

***

COMUNICATO STAMPA

Il Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano, avuta notizia dai giornali o via web del suicidio di 10 religiosi cattolici nel 2015: don Roth in USA, don Certosino a Livorno, don Dery in Ghana, don Stallinger in Germania, don Schwiedessen in Ghana, un salesiano a Pinerolo, un francescano negli USA, una suora ad Arezzo, una suora a Bari, una suora in India

RIBADISCE

di considerare come un fondamentale diritto umano la libera integrazione affettiva della persona

CONSIDERA

obsoleto, ingiusto e crudele obbligare i ministri di culto cattolici al celibato

RITIENE

tale obbligo possibile causa indiretta di pericolo per l’integrità psico-fisica di minori e donne con cui viene a contatto il religioso cattolico

DELIBERA

di promuovere a Milano un incontro nel 2016 su tale scottante argomento con la collaborazione di tutte le associazioni laiciste e democratiche disponibili

Milano, febbraio 2016

***

MISFATTI DELLA GIUNTA PISAPIA DI MILANO CONTRO LA LAICITÀ DELL’ISTITUZIONE COMUNALE

Le speranze dei laici milanesi sono state profondamente deluse dalla giunta Pisapia la quale, al contrario, si è rivelata ben peggiore delle precedenti giunte di centro-destra per:

  • intitolazione di una via al cardinal Martini in deroga alla norma dei 10 anni dalla morte. Almeno avrebbero potuto compensare tale infamia intitolando una via a qualche esponente laicista. Niente da fare, per Pisapia le norme comunali valgono per tutti tranne che per i preti!

  • biglietti del tram con i ritratti dei papi, un’infamia che nemmeno le più fanatiche giunte leghiste hanno commesso!

  • mancata rimozione del quadro del patrono di Milano dal salone del consiglio comunale, un insulto a tutti i non cattolici di Milano, con l’attenuante però che tutti i partiti presenti in consiglio comunale da noi contattati, all’unanimità, radicali compresi, si sono rifiutati di contestare tale misfatto contro la laicità risalente alla precedente giunta Moratti

  • l’inserimento del clerico-fascista Servello negli elenchi del Famedio del Cimitero Monumentale di Milano, un’altra infamia della giunta la quale poteva forse fare una deroga ai regolamenti così come fatto per la via al cardinal Martini

  • mancato restauro della lapide bronzea del 1907 dedicata a Giordano Bruno in piazza Mentana con la beffa ulteriore che ai giornali era stato comunicato che il restauro era stato fatto!

  • mancata pedonalizzazione di piazza Mentana malgrado le numerose lettere ed e-mail inviate al sindaco, agli assessori competenti, ai giornali, al Consiglio di Zona Centro. Il monumento dedicato ai patrioti uccisi dai franco-pontifici nel 1867 è interamente circondato da 25 automobili ivi posteggiate 24 ore su 24, impossibile accedere alla recinzione del monumento inaugurato da Garibaldi nel 1880!

  • stipendio agli insegnanti di religione nelle scuole materne comunali, ignorate le proteste della CGIL-SCUOLA (vedi su Facebook la lettera della segretaria Tatiana Cazzaniga)

  • inammissibili lungaggini per il divorzio veloce a causa della carenza di personale, dovuta a presunti vincoli di spesa che, però, non hanno impedito l’assunzione dei predetti insegnanti di religione! (Corriere della Sera 27-6-2015)

    febbraio 2016

***

Due iniziative “fuori ciclo” del Circolo alla sala Maitan di via Varchi 3, Milano (Trasporti: FNM-Ferrovie Nord Milano stazione Bovisa, bus 90 Isonzo-Lotto (Circolare Sinistra) e 91 Lotto-Isonzo (Circolare Destra) in viale Luigi Bodio, tram 2 Negrelli-Bausan fermata via Imbriani-via Scalvini, dal centro città fermata in via Torino direzione Bausan)

zona di via Varchi 3 MilanoDomenica 31 gennaio 2016 ore 15
Giornata della memoria antifascista con testimonianze varie e presentazione del libro di Andrea Dilemmi
“Schedare gli italiani – Polizia e sorveglianza del dissenso politico” www.cierrenet.it
Relazionano: Pierino Marazzani e Franco Schirone

Domenica 7 febbraio 2016 ore 15
Incontro evoluzionista (Darwin Day del 12 febbraio)
Il saggista Marcello Sala presenta il suo libro
“Evoluzione a scuola – e l’arte di (non) insegnare”
www.marcellosala.it
Introduce Pierino Marazzani, previsti interventi di insegnanti interessati all’evoluzionismo

per informazioni: 349 4603 869

***

Mostra storica

sulla strage fascista del 12 dicembre 1969 in piazza Fontana a Milano, l’assassinio di Giuseppe Pinelli, la strategia della tensione e le bombe del 1973 a Bollate

lunedì 30 novembre 2015

ore 14.30-19.15

Sala Mostre della Biblioteca Comunale di Bollate, piano Terra

Piazza Dalla Chiesa 30

Elenco pannelli

PANNELLO 1    PRECEDENTI STORICI SPECIFICI

PANNELLO 2    SALVATAGGIO DEI FASCISTI

PANNELLO 3    NEO-FASCISMO BOMBAROLO

PANNELLO 4    FASCISTIZZAZIONE DELLO STATO

PANNELLO 5    LA CHIESA E IL NEO-FASCISMO NEL DOPOGUERRA

PANNELLO 6    LA STRATEGIA DELLA TENSIONE

PANNELLO 7    LA STRAGE DEL 12 DICEMBRE

PANNELLO 8    DEPISTAGGIO

PANNELLO 9    L’ASSASSINIO DI GIUSEPPE PINELLI

PANNELLO 10  BOMBE FASCISTE A BOLLATE

PANNELLO 11   PROCESSI E SENTENZE

PANNELLO 12   QUADRI FILM TEATRO FUMETTI

PANNELLO 13   LA VERITÀ STORICA

Circolo Culturale “Giordano Bruno”-Milano

giordanobrunomi.wordpress.com

***

NO ALL’INTITOLAZIONE DI UNA VIA DI MILANO AL CARDINAL MARTINI

Abbiamo appreso dalle pagine milanesi di la Repubblica del 13 agosto della sconcertante decisione del sindaco Pisapia di intitolare una via al cardinal Martini in deroga al regolamento comunale dei 10 anni dalla morte (Martini è morto nel 2012).

Il Circolo Culturale Giordano Bruno esprime la sua totale contrarietà sul metodo e nel merito.

SUL METODO

-prendere tale decisione nel pieno del periodo agostano induce a sospettare un maldestro tentativo di dribblare l’opinione pubblica laicista

-non far precedere tale clamorosa deroga da un dibattito in consiglio comunale, coinvolgendo magari anche la Consulta Laica di Milano e le altre religioni od opzioni filosofiche presenti a Milano, è profondamente sbagliato

NEL MERITO

-durante il suo lungo cardinalato a Milano vari preti residenti nella sua diocesi sono finiti in carcere o condannati, prescritti o amnistiati per pedofilia o altri reati (sua eventuale omessa vigilanza)

-il bilancio della sua diocesi non era e non è pubblicato sul sito (poca trasparenza)

-l’elenco dei conti correnti italiani ed esteri della sua diocesi non era e non è mai stato reso noto (poca trasparenza)

-l’elenco dei preti che hanno abbandonato la tonaca non era e non è mai reso noto, il sito della diocesi pubblica solo ampie biografie dei preti morti (poca trasparenza)

Comunque noi laicisti gli riconosciamo l’indubbio merito di aver pubblicato dopo 300 anni, e decine di vescovi di Milano occultatori, i verbali completi delle torture fatte durante il processo alla monaca di Monza (esistita veramente e veramente torturata in diocesi con le sue suore complici, erotomani e assassine)

Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano, agosto 2015

***
il
Circolo Culturale Giordano Bruno-Milano

il 14 giugno 2015 alle 12,30

alla Casa Rossa, via Montelungo 2 Milano

fermata Turro della MM1 Rossa

organizza un

Buffet freddo di autofinanziamento

Un'immagine dal web

prezzo 10 €uro

prenotazioni al 349 4603 869

a seguire alle ore 15.00 presentazione del libro di Luca Immordino
“Storia del sentimento religioso. Nascita, sviluppo e tramonto delle religioni” www.cavinatoeditore.com,

interverrà Renato Pomari, ex insegnante di religione

carnevalone-diavolo e prete

***

Piazza Mentana a Milano e la lapide a Giordano Bruno

Lunedì scorso 23 marzo 2015 alcuni esponenti del nostro Circolo hanno fatto un sopralluogo in piazza Mentana, a Milano. Dopo i lavori di restauro la statua di Garibaldi è tornata nel suo splendore originario, ma l’orrendo e immondo parcheggio auto è stato subito ripristinato e la lapide a Giordano Bruno, sita sul palazzo a sinistra guardando verso il fondo della piazza, è tutt’ora sporca e illeggibile. Neanche la giunta Pisapia ha fatto alcunché, nonostante il Circolo abbia fatto numerose mozioni, richieste e raccolte di firme per pedonalizzare la piazza e per ripulire la lapide a Giordano Bruno fin dal 1994!

***

Il Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano rende disponibili, in prestito gratuito, due mostre anticlericali, ricche di illustrazioni. Sono realizzate su 14 pannelli 100 x 70. Verrà eventualmente chiesta una cauzione che sarà restituita alla fine del prestito. Per informazioni telefonare a Pierino Marazzani  349 4603869

***

locandina 1° marzo-15-perlanera

***

Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

Martedì 17 febbraio 2015 alle ore 20,30

Sala Alessi – Palazzo Marino – Piazza della Scala 2

incontro pubblico in occasione della ricorrenza del 17 febbraio

Prove di pluralismo culturale in Lombardia

NELLE CATACOMBE PER LEGGE

La nuova normativa urbanistica lumbard contro la libertà di culto

con Giulio Giorello, Sara Valmaggi, A. Lucia De Cesaris, Ilaria Valenzi

I recenti fatti di Parigi ci obbligano a ripensare la nozione di cittadinanza in una società plurale nella quale possano convivere pacificamente culture, convinzioni e religioni diverse, salvaguardando diritti e doveri uguali per tutti e garantendo sempre la laicità delle istituzioni: principi di giustizia e democrazia che sono alla base della nostra Costituzione repubblicana.

La possibilità di esprimere liberamente il proprio pensiero e la propria religione è oggi al centro di una riflessione che ci riguarda tutti e tutte.  In Lombardia assistiamo a tentativi di risoluzione dei problemi e contemporaneamente al suo contrario: un caso emblematico è quello della normativa sui luoghi di culto della Legge Regionale n.62.

Partiamo da un caso concreto per cercare di capire in quale mondo vogliamo vivere oggi e domani, noi e i nostri figli.

Il 17 febbraio la Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni commemora due importanti avvenimenti: il 17 febbraio 1600, a Roma in Campo dei Fiori moriva, arso vivo come eretico, il filosofo Giordano Bruno, diventando il simbolo del libero pensiero e della libertà di coscienza; il 17 febbraio 1848, a Torino, ai valdesi ed agli ebrei venivano riconosciuti i diritti civili e politici, aprendo così le porte alla libertà religiosa in Italia.

La Consulta Milanese sostiene la richiesta di onorare il 17 febbraio come solennità civile e “Giornata della libertà di pensiero, di coscienza e di religione”.

http://www.milanolaica.it/index.php/news-dalla-consulta/164-nelle-catacombe-per-legge

 Con l’occasione si raccoglieranno le firme per via Ipazia e via Margherita Hack

Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni

Via Francesco Sforza 12/a – 20122 Milano

www.milanolaica.it – e-mail: info@milanolaica.it

***

SALA MOSTRE DELLA BIBLIOTECA

CENTRALE DI BOLLATE

PIAZZA C. ALBERTO DALLA CHIESA 30

LUNEDÍ 16 FEBBRAIO 2015

14.30-19.00

MARTEDÍ 17 FEBBRAIO

ORE 9.00-19.00

GIORDANO BRUNO

(VITA, ROGO, PENSIERO, ATTUALITÀ DI UN FILOSOFO MARTIRE DEL LIBERO PENSIERO)

MOSTRA SU 14 PANNELLI 100 x 70

A CURA DEL CIRCOLO CULTURALE GIORDANO BRUNO DI MILANO-BOLLATE

giordanobrunomi.wordpress.com

gbrunomi@email.it

349 4603 869

***

giordano bruno

Circolo Culturale “Giordano Bruno”

di

Milano

Pranzo a buffet

di

autofinanziamento

Domenica 14 dicembre 2014

ore 12

presso Casa Rossa in via Montelungo 2 a Milano

costo 10 euro

a seguire:

14:30 presentazione calendario anticlericale 2015 calendario anticlericale 2015-206x300

15:30 presentazione del libro di Mimma Forlani e Francesco Giambelluca

ENRICO GONZALES – AVVOCATO, SOCIALISTA, GALANTUOMO

Lubrina editore

enrico gonzales-librocon gli autori

per contatti, Pierino Marazzani 3494603869

***

On line il nuovo ciclo di conferenze, si inizia il 2 settembre 2014

***

MOSTRA SUL XX SETTEMBRE LIBERAZIONE DI ROMA

si terrà nella sala mostre della biblioteca di Bollate il 19 e 20 settembre  2014 ore 9-18, consisterà in ritagli vari e qualche foto d’epoca

***

L’ATM, Azienda Trasporti Milanese, in occasione della colossale pagliacciata e inganno di massa della proclamazione dei due nuovi “santi” della Sezione Italiana Cattolica della Menzogna Globale, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, ha emesso un biglietto “da collezione” a nome di tutta la cittadinanza, fregandosene altamente che in questa cittadinanza ci siano certamente la maggioranza cattolica (o almeno loro dichiarano di essere tali) ma anche le sostanziose minoranze delle altre religioni e dei non credenti (atei e agnostici innazitutto). Questo è quanto appare alla pagina del loro sito http://www.atm.it/it/AtmNews/Comunicati/Pagine/biglietto_papi.aspx :

“BIGLIETTO SPECIALE ATM CON I PAPI GIOVANNI XXIII E GIOVANNI PAOLO II

Milano, 23 aprile 2014 – Un biglietto con l’immagine stilizzata di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II viene emesso da ATM in occasione della loro canonizzazione il 27 aprile a Roma.

Dal 24 aprile e fino al 10 maggio, questi titoli di viaggio per i mezzi pubblici milanesi sono acquistabili presso le rivendite della metropolitana e i distributori automatici. Si tratta di un’emissione “speciale” da collezionare e verrà riproposto in occasione di altri eventi e ricorrenze di assoluta rilevanza.

Tra l’altro non sanno neanche l’italiano: “Si tratta di un’emissione “speciale” da collezionare e verrà riproposto” è errato, il soggetto della frase è femminile (emissione speciale), il verbo finale deve essere femminile (verrà riproposta).
È vero, hanno fatto la stessa cosa per il primo maggio, stampando i biglietti con la riproduzione stilizzata del famoso quadro “Il Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo. Noi, nonostante che riteniamo il primo maggio ben più “di tutti” che la proclamazione dei due presunti “santi” cattolici, siamo del parere che non ci debbano essere né “edizioni speciali” né “commemorazioni” se queste, con i soldi pubblici, fanno finire tra “le mani”, è proprio il caso di dirlo, di tutti indistintamente anche cose non gradite. La frase “Milano con i papi…” è arrogante, prevaricante, assolutistica, dittatoriale e insultante. E si vedano le arroganti dichiarazioni di un esponente Atm, apparse su alcuni quotidiani dopo l’evento, in cui il losco figuro dice senza il minimo ritegno che la religione cattolica è la religione largamente maggioritaria nel Paese, come se questo fosse sufficiente per ogni ignominia ed ogni prevaricazione. Del resto, di che ci si stupisce: i cristiani prima e i cattolici dopo si sono macchiati di ben altre atrocità in questi duemila anni di storia per potersi anche solo porre il problema della faccia di due papi stampata su un biglietto del tram!

***

L’appello contro il quadro di (Sant’)Ambrogio nella sala del consiglio comunale di Milano è da oggi, 2 aprile 2014, nella sua pagina apposita (vedi il sommario delle pagine al numero 29)

***

Domenica 9 febbraio 2014

ore 16

presso la

Casa Rossa in via Monte Lungo 2 a Milano

fermata MM1 Turro

GIORNATA DELLA MEMORIA 2014

incontro pubblico con relazioni di:

PIERINO MARAZZANI

(alcuni recenti testi sulle stragi nazi-fasciste e le deportazioni anti-semite)

BRUNO SEGRE

(storico e saggista, testimone oculare)

ROBERTO CENATI

(segretario dell’ANPI di Milano)

LA CITTADINANZA È INVITATA

Organizzano:

Circolo Culturale Giordano Bruno-Milano , Casa Rossa e A.N.P.I. sezione Luigi Viganò

***

Domenica 2 febbraio 2014

ore 16

presso

Casa Rossa

in via Monte Lungo 2 a Milano

MM1 Turro

INCONTRO PER LA SCUOLA PUBBLICA E LAICA

relazionano:

PIERINO MARAZZANI

(su alcuni recenti testi sull’argomento)

LUISA BORDIGA

(Associazione Amici della Consulta per la Laicità della Istituzioni, di Milano)

VLADIMIRO MERLIN

(RSU dell’ITI Molinari)

MASSIMO CIMBALI

(responsabile scuola del PDCI)

segue dibattito

LA CITTADINANZA È INVITATA

Organizzano:

Casa Rossa e Circolo Culturale Giordano Bruno-Milano

lacasarossamilano@gmail.com – gbrunomi@email.it

***

SERATA FINALE

del ciclo settembre-dicembre 2013

al Circolo Culturale Giordano Bruno

in via Monte Lungo 2 a Milano

fermata MM1-TURRO

martedì 17 dicembre 2013 ore 21

breve presentazione del

Calendario di effemeridi anticlericali 2014

di Pierino Marazzani

primo intermezzo musicale con

PEPPE GALUFFO

(canzoni alla chitarra)

intervento politico-culturale di

LUIGI TRANQUILLINO

(esponente della sinistra milanese)

secondo intermezzo musicale con

PEPPE GALUFFO

(canzoni alla chitarra)

RINFRESCO FINALE

(gratis – portate qualcosa anche voi)

AUGURI A TUTTI DI UN BUON 2014

***

Il ciclo autunno inverno 2012 si è concluso, ecco le prossime iniziative:

domenica 27 gennaio 2013

ore 16

presso la saletta al piano terra di

via De Amicis 17

Milano

presentazione del libro

a cura di Luigi Balsamini

Joyce Lussu

Un’eretica del nostro tempo

(interventi di Joyce Lussu ai meeting

anticlericali di Fano 1991-1995)

Gwyinplaine Edizioni-2012

Interverrà Walter Sini

moderatore ai dibattiti dei meeting

anticlericali

domenica 3 febbraio 2013

ore 16

presso la saletta al piano terra

di via De Amicis 17 Milano

Lorenza Franco

presenterà il suo libro

La tristezza di Satana

poesia

Edizioni Nuove Scritture

(un testo coraggioso e irriverente apertamente

schierato in favore della laicità e del libero pensiero)

Introdurranno:

  • avvocato Giovanni Bonomo, curatore dell’opera
  • dottor Pierino Marazzani, relatore

***

(da un volantino, non c’è traccia nel sito della Consulta…)

Dal 14 al 31 maggio 2012 presso il prestigioso Chiostro dei Glicini dell’Umanitaria la mostra che la Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni intende organizzare

Scherzi da prete

Asini, Muli, Corvi e Maiali: la Satira in Italia tra Stato e religioni, dal 1848 ai giorni nostri

Abbiamo bisogno del vostro contributo per realizzare questa mostra di indubbio valore culturale e artistico, per un evento importante, attraverso il quale affermare tutte e tutti insieme che

Milano è una città laica.

(per ulteriori informazioni sulla mostra: http://www.torinolaica.it)

***

DOMENICA 29 GENNAIO 2012

ORE 15.30

PRESSO SEDE DEL CIRCOLO GIORDANO BRUNO

VIA DE AMICIS 17 MILANO

PRESENTAZIONE DEL LIBRO:

                 “SOSPESI. UNA LETTURA ANTROPOLOGICA DELL’EUTANASIA”

EDIZIONE A CURA DELLA FONDAZIONE ARIODANTE FABRETTI DI TORINO

www. fondazionefabretti. i t

interverranno: FEDERICA VERGA MARFISI, autrice

(docente di lettere,antropologa che svolge attività di ricerca)

PIERINO MARAZZANI, relatore

PER UNA CULTURA DEL “BUON MORIRE” APERTA AL DIALOGO, AI DUBBI,  ALLE SOLUZIONI PROVVISORIE.

CHI NEGA A UNA PERSONA UNA “BUONA MORTE” NEGA IN DEFINITIVA IL SENSO ULTIMO DELL’UMANITÀ

ORGANIZZA:

CIRCOLO CULTURALE GIORDANO BRUNO DI MILANO

VIA DE AMICIS 17 TEL 023506411

www. giordanobrunomi. wordpress. com

***

Il 28 Dicembre 2011 abbiamo creato una pagina in Facebook per farci conoscere un po’ di più, dopo alcune richieste in tal senso che hanno fatto alcuni nostri soci. La pagina si chiama come il nostro circolo e la trovate all’indirizzo http://www.facebook.com/giordanobrunomi

***

Il Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano

promuove per :

domenica 23 gennaio 2011

ore 16

presso la sala di

via De Amicis 17 Milano

una presentazione del libro a cura

della professoressa

Elisa Signori,

insegnante di storia contemporanea

all’Università di Pavia:

Fra le righe – carteggio fra Carlo Rosselli

e Gaetano Salvemini”

(1925-1937)

www.francoangeli.it

interverranno :

  • l’avvocato Giuseppe Lopez che conobbe personalmente Salvemini

  • Roberto Cenati dell’Anpi di Milano

  • Pierino Marazzani del Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano

     

ingresso libero

è stato richiesto il patrocinio al Consiglio di Circoscrizione zona 1 e al Circolo Carlo Rosselli di Milano

***

Finalmente chiarito un misterioso articolo pubblicato nel 1973 su L’Ammazzapreti dalle Edizioni Savelli di Roma

Grazie al nuovo sito gratuito dell’archivio storico de La Stampa all’indirizzo http://www.lastampa.it/archivio, dove si trovano tutti gli articoli pubblicati dal quotidiano torinese dal secolo XIX a oggi, si è finalmente svelato un nuovo truce delitto perpetrato da frati francescani (Ordine dei Frati Minori).

IL FATTO: 3 frati francescani uccisero una signorina di 31 anni residente nella frazione Crevenna di Erba (CO), la violentarono e ne occultarono il cadavere il 30 dicembre 1940.

LA VITTIMA: Fiora Rigamonti, nubile, residente a Crevenna, domestica di un droghiere di Erba.

IL LUOGO: una via che andava da Crevenna (frazione di Erba) a Erba nella quale c’era una villa in uso ai frati francescani.

IL PROCESSO: assolti per insufficienza di prove in Cassazione per mancanza di testimoni e di riscontri medico-legali, ritrattazione della confessione di uno dei frati.

GLI INDIZI: una fossa ricoperta di fresco fu trovata nel parco della villa in uso ai frati, segni di trascinamento di un corpo dal cancello della villa dei frati ad un campo adiacente dove la povera vittima fu sepolta una seconda volta, iniziale confessione del crimine da parte di uno dei tre frati.

LE AGGRAVANTI: il frate Carlo Manzoni era pregiudicato per reati vari e fu poi condannato per corruzione di minorenni a tre anni di carcere.

Sul Sito della parrocchia di Crevenna è scritto che il parroco dell’epoca “E’ ANGOSCIATO DAGLI SVILUPPI DEL DELITTO DELLA PARROCCHIANA FIORA RIGAMONTI” (notare come lo angoscino “gli sviluppi” e non l’assassinio di una donna).

Sul sito Wikipedia relativo al comune di Erba ,alla voce “CRONACA NERA” dedicata soprattutto alla nota strage del 2006, TOTALE SILENZIO, sebbene i due fatti di sangue siano avvenuti a Erba.

LA MORALE:

  • I FRATI SONO SEMPRE PEGGIO DEI PRETI

  • IL CASO DEL FRATE STUPRATORE FEDELE BISCEGLIE NON E’ EVIDENTEMENTE UN FATTO ISOLATO
  • TUTTE LE VOCI CHE ACCUSANO IL FRATE, OGGI SANTO, PIO DA PIETRALCINA DI TRESCHE CON MOLTE SUE DEVOTE ACQUISTANO VERIDICITA’ (VEDI IL LIBRO DELLA KAOS EDIZIONI)

PER CHI VUOLE APPROFONDIRE SUL SITO:

vedi l’articolo del 7 dicembre 1946 su La Stampa “Finisce stasera il processo dei frati”.

Purtroppo la stampa dell’articolo è basata su una lettura in automatico piena di errori, comunque l’articolo si può leggere direttamente:

Esempio:il frate Carlo Manzoni aveva 31 anni e non 81 ecc.

Pierino Marazzani, Bollate (MI), 23 novembre 2010

Annunci

Una risposta a “29-In evidenza…

  1. Ho mandato un sms a mio figlio dopo aver letto https://giordanobrunomi.wordpress.com/notizie/.. Deve capire anche lui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...